La Certificazione ePMQ®

 

 
di Pier Paolo Maggi

AICA
pierpaolomaggi@aicanet.it

Saper gestire progetti articolati, correlati con altre funzioni, saper tenere sotto controllo il loro andamento rispetto a tempi, costi e obiettivi sono competenze sempre più richieste in tutti i settori, ai più diversi livelli aziendali; promuovere e qualificare queste competenze costituisce una leva importante per diffondere una cultura di project management ad ausilio delle attività di quadri, responsabili o manager per un supporto alla loro attività indipendentemente dal ruolo o dal settore di appartenenza.

Una formazione specifica è però purtroppo ancora carente nelle nostre istituzioni scolastiche, mentre potrebbe essere una delle chiavi per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro. L’introduzione, in ambiti scolastici specifici, di elementi di conoscenza professionalizzanti, come la gestione efficiente ed efficace dei progetti, si allinea con le indicazioni dell’Unione Europea, che richiamano all’apertura di un dialogo tra scuola e mondo del lavoro e delle professioni, attraverso l’integrazione delle conoscenze, l’utilizzo di metodologie didattiche più attive e una diffusa attività laboratoriale. Formare gli studenti su questo fronte vorrebbe dire farli arrivare più preparati nella gestione di un generico progetto che poi si adatterà al contesto in cui saranno coinvolti.

In generale l’istruzione scolastica dovrebbe migliorare le capacità dei giovani di affrontare la vita nelle sue difficoltà, prepararli all’uso efficace delle più recenti tecnologie. Per questo occorre basare l’insegnamento su discipline trasversali con valore a lungo termine. Una metodologia, applicabile in ogni campo, per definire, pianificare e controllare le attività progettuali da svolgere per raggiungere un determinato risultato, ha queste caratteristiche.
Tra le capacità importanti oggi, ma fondamentali domani per i giovani, ci sono quelle legate alla capacità di gestione. Focalizzare le risorse nella direzione del raggiungimento degli obiettivi, è prassi poco o nulla applicata, val bene quindi un forte impegno da parte di tutti noi per promuovere la cultura del risultato, la cultura anti-sprechi, la cultura della qualità, la cultura della trasparenza. Formare i giovani nell’area di queste competenze vuol dire lavorare per la prospettiva di un futuro migliore del nostro paese.
La combinazione di competenze, risorse e fattori organizzativi, rappresenta oggi una delle criticità più importanti da superare per portare a termine, in modo efficace ed efficiente, iniziative di valore, evitando di lasciarle, come spesso avviene, incomplete o peggio, portarle a termine quando ormai non generano più alcun valore.
Saper gestire il proprio e l’altrui tempo, contenere i costi e produrre comunque risultati di qualità, è uno dei fattori critici per il successo di un’iniziativa, sia personale sia professionale. Se ci mettiamo poi la capacità di comunicare e relazionarsi con gli altri, abbiamo gli elementi principali del project manager.

AICA ha recentemente siglato un accordo di collaborazione con ISIPM (Istituto Italiano di Project Management) per la realizzazione del programma ePMQ® – european Project Management Qualification – un percorso di certificazione delle conoscenze e competenze base in ambito Project Management.
ePMQ vuole essere un programma completo per la trasmissione del "Project Management" a tutti i livelli anche in ambito scolastico (Dirigenti Scolastici, Docenti, Personale ATA e, certamente, Studenti di Scuole Professionali, Secondarie Superiori e Università) con obiettivi e finalità modulate dalla differenza dei rispettivi ruoli svolti all’interno della scuola.
Ogni attività, anche la più banale, persino il gioco, prevede una progettualità insita nell’esecuzione e, anche se non ce ne rendiamo conto, istintivamente agiamo in modo progettualizzato.
Formare i giovani in una disciplina così vasta e trasversale li aiuterà nell’intraprendere ogni ”progetto” scolastico e, in futuro, lavorativo. Iniziare la formazione dalle scuole sarebbe di grande vantaggio per tutto il percorso di crescita e per l’inserimento nel mondo del lavoro.
Avendo una forte connotazione pratica ed esecutiva, il Project Management è la disciplina ideale per essere insegnata in ambienti sia formali sia informali.
Il Project Management nel linguaggio della scuola si chiama Project Based Learning. Il processo è il seguente: si propone un problema ai ragazzi (tarato sull’età degli studenti) e si chiede loro di indagare la natura del problema e le possibili soluzioni in base alle risorse disponibili o, in caso non ve ne siano, di pensare anche a come procurarsi le risorse. Lo svolgimento pomeridiano dei Progetti valorizzerebbe l’apprendimento teorico fornito durante il normale orario scolastico.
Esempio: organizzare la gita scolastica e scegliere la meta più adatta sulla base di diverse valutazioni. Analisi, individuazione e suddivisione delle attività alle quali far corrispondere responsabilità, tempi, costi, prodotti relativi. Raccolta di informazioni sugli aspetti storici, artistici e naturalistici dei luoghi da visitare. Calcolo, sulla base delle risorse disponibili, valutando alternative possibili, dei costi di massima.
Innumerevoli esempi possono essere pensati più specificamente collegati con le materie curricolari.
E’ una disciplina che suscita grande interesse negli studenti perché li mette nelle condizioni di sviluppare un maggiore senso critico e capacità di ragionamento, saper fare, rendersi conto dei problemi e risolverli al meglio.

ePMQ® si rivolge più in generale a chi nella sua attività lavorativa gestisce o è coinvolto in attività complesse e potrebbe trarre rilevanti benefici dalla conoscenza delle metodologie e delle tecniche di project e program management.
L’obiettivo di questa certificazione è verificare e certificare che il Candidato possieda le conoscenze/competenze indispensabili per poter gestire al meglio i processi gestionali di un progetto utilizzando le modalità e gli strumenti informatici di project management.

La Certificazione ePMQ® formalizza la preparazione di studenti di scuola superiore, studenti universitari o neolaureati come naturale completamento della loro formazione, funzionari della P.A. Centrale o Locale, R.U.P., membri delle FFAA e tutti coloro che pur non dovendo in prima persona gestire progetti/programmi vogliano acquisire conoscenze di project management per meglio interagire con i colleghi e collaboratori.

ePMQ® è un percorso di certificazione che attesta oltre alle conoscenze di base teoriche anche le capacità pratiche di utilizzo di strumenti di project management. Richiede quindi al Candidato di utilizzare un software di gestione progetti per elaborare la programmazione di progetto ed i successivi controlli compresa la pianificazione e gestione di tempi, costi, attività e risorse.

Per superare gli esami, il candidato dovrà essere in grado di:

  • Comprendere i concetti chiave della gestione dei progetti.
  • Usare un’applicazione di project management per generare un nuovo progetto e per monitorare un progetto in corso.
  • Creare e pianificare attività, indicando vincoli e scadenze.
  • Creare e assegnare risorse alle attività, indicando i rispettivi costi.
  • Identificare il percorso critico, verificare lo stato avanzamento e ripianificare le attività.
  • Predisporre e stampare documentazione di progetto, inclusi report e chart.

Le conoscenze e competenze di base saranno valutate attraverso il superamento di due prove d’esame che si riferiscono ai moduli:

  1. Fundamentals – ISIPM Base (conoscenze di base);
    Conoscenze di contesto – Conoscenze Tecniche e Metodologiche – Conoscenze manageriali di base – Conoscenze comportamentali
  2. ECDL Project Planning (capacità di utilizzo strumenti).
    Strumenti di Project Management – Creazione di un progetto – Attività – Risorse e costi – Controllo di progetto – Documentazione

Le prove d’esame sono svolte utilizzando il sistema automatico di gestione esami di AICA, presso i Test Center accreditati, e prevedono, come ricordato in precedenza, domande sia teoriche sia pratiche.

L’esame riguardante il primo modulo (teorico) riguarda le basi del Project Management, le conoscenze tecniche metodologiche, la gestione dei tempi (Gantt, PERT, CPM), la gestione delle risorse, costi e rischi, analisi degli avanzamenti (Earned Value).
L’esame riguardante il secondo modulo è basato sull’utilizzo di un programma software di project management quale Microsoft Project o ProjectLibre.

La qualificazione ePMQ® è alla base della piramide delle Certificazioni e Qualificazioni che AICA e ISIPM mettono a disposizione nei rispettivi percorsi di sviluppo professionale.
AICA, in particolare, nell’ambito delle Certificazioni ICDL/ECDL che promuove a livello nazionale, offre la possibilità di arricchire ePMQ® con diversi livelli di certificazione per utilizzatori di sistemi informatici.
AICA propone inoltre qualificazioni e certificazioni rivolte ai professionisti informatici, ma soprattutto un sistema di identificazione e valutazione delle competenze sviluppato in piena coerenza con lo standard metodologico e-CF definito in ambito CEN, patrocinato dalla Comunità Europea, fatto proprio dall’Italia attraverso le linee guida indicate da Agid. 

Condividi!
Share On Twitter

You may also like...

Show Buttons
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Hide Buttons