Un corso per qualificare i futuri conduttori del LRE – Laboratorio di Robotica Educativa nelle scuole del I ciclo

 

 
di Giovanni Marcianò* 

in collaborazione con
Renato Grimaldi – UniTo – Dipartimento di Filosofia e Scienze della Formazione, renato.grimaldi@unito.it
Giorgio Poletti – UniFe – se@ Centro tecnologie per la comunicazione l’innovazione e la didattica a distanza, giorgio.poletti@unife.it



*Rete di scuole per la Robocup Jr Italia

dirigente@robocupjr.it

 

 

La Rete di scuole per la Robocup Jr Italia è nata nel 2008 per promuovere l’impiego della Robotica nelle scuole italiane. Che ciò fosse da fare era la convinzione dei tre estensori del “Manifesto” (maggio 2008), e dei primi otto Istituti scolastici superiori “fondatori”.
La gara Robocup rappresenta uno standard internazionale che permette una crescita ordinata, riferita al contesto globale dell’istruzione, promuovendo esperienze sulle tracce fissate dai comitati internazionali per le scuole di tutto il mondo. Al tempo stesso proporre una manifestazione nazionale ha rappresentato un modo efficace di motivare le scuole a cimentarsi, anche se con poca o nulla esperienza pregressa.
Il meccanismo ha funzionato ben oltre le più rosee previsioni: oggi la Rete conta 43 Istituti aderenti, che hanno avviato significativi percorsi sia extracurricolari che curricolari, coniugando gli impieghi dei Laboratori di Robotica nei curricoli della Riforma, nelle scuole superiori, ma anche applicazioni efficaci delle Indicazioni nazionali nel I ciclo.
La crescita degli impieghi, ormai diffusi dalla scuola dell’Infanzia sino alla scuola Superiore, ha esposto i primi docenti a un sempre più complesso e delicato ruolo da coprire: quello di CONDURRE un laboratorio sempre più strutturato e ricco di HW / SW specifico per le diverse età e contesti scolastici.

La Rete nella sua “sezione Under 14” cura le scuole del I ciclo che ormai rappresentano la metà degli Istituti aderenti. Proprio in questo settore bisogna avere molta attenzione a promuovere un corretto e efficace impiego di nuovi robot idonei a ampi utilizzi idonei a queste fasce d’età.
I primi insegnanti della “Under 14” a cimentarsi nella Rete Robocup Jr Italia hanno operato col supporto formativo della dott.sa Simonetta Siega, che in vari ruoli ha partecipato della nascita e sviluppo della Robotica educativa nel I ciclo sin dal 2003/04. Dai seminari da essa tenuti negli aa.ss. 2011/12 e 2012/13 nelle scuole della Rete sono nate in tutta Italia valide esperienze che si vorrebbero replicare anche nel prossimo a.s. 2013/14.
Il sempre maggior numero di richieste ha portato però il Comitato di Gestione della Rete, nella seduta del 19 aprile, a deliberare la organizzazione di un CORSO PER CONDUTTORE LRE (Laboratorio Robotica Educativa) nel I ciclo dell’Istruzione, per rispondere in modo strutturato alla domanda che giunge dalla Rete. Difficile pensare di proseguire a portare in giro per tutta Italia, scuola per scuola, la formazione: i numeri non lo permettono.

E allora il Comitato Scientifico della Rete ha elaborato una proposta formativa per i docenti interessati a perfezionarsi in questo nuovo ruolo didattico, nel condurre i LRE. Il corso è pensato per docenti di scuole della Rete ma non solo, e progettato in modalità blended: 40 ore in presenza e poi a distanza sino alla conclusione in occasione della VI edizione della Manifestazione nazionale, nell’aprile 2014.
Da questo percorso formativo – di immediata ricaduta e applicabilità nel proprio Istituto – usciranno docenti in grado di procedere in modo sempre più incisivo e in contesti multidisciplinari sempre più articolati, sfruttando le potenzialità didattiche del LRE.
Il corso è non solo di “aggiornamento” ma di “qualificazione”, perché Rete di scuole (ai sensi art. 6 DPR 275/99) applica l’Autonomia per dare ai formati un titolo spendibile: quello di “conduttore LRE (Laboratorio di Robotica educativa)”, ovvero un insegnante attrezzato a essere di riferimento per la Robotica educativa nel proprio Istituto Comprensivo. Su di lui un Dirigente scolastico e un Collegio docenti possono poi contare per iniziative specifiche del POF.

Ovviamente questo docente “formato” spenderà prima di tutto nella sua classe lo strumento didattico della “robotica educativa”, che come metodo didattico è applicabile a tutti i curricoli, da lingua a matematica, passando per inglese e informatica ma anche per cittadinanza e costituzione. Nella scuola dell’Infanzia come nella scuola Media … e ovviamente nella Primaria. Questo docente “qualificato” andrà a rappresentare una risorsa per attività extra-curricolari anche in altre scuole vicine, ovviamente compensate con fondi della scuola richiedente.
Buona parte del corso è basata sul robot mOway, una novità per l’Italia che permette a costi assolutamente accessibili di coprire un’ampia programmazione di attività laboratoriali. E anche per questo il corso è aperto anche a aspiranti conduttori di LRE senza pregresse esperienze.

STRUTTURA E CALENDARIO:

  • FASE 1 – settimana residenziale intensiva: 25-31 agosto – 40 ore.
  • FASE 2 – formazione a distanza: 15/9 – 15/12 su apposita area web.
  • FASE 3 – discussione tesi finale: 11 aprile 2014 nel contesto VI Robocup Jr Italia.

La Rete Robocup Jr Italia per il progetto formativo si avvale delle collaborazioni con:

  • UniTo, che dal 2011/12 propone agli studenti di Scienze della Formazione un LRE.
  • se@ di UniFe, Centro di tecnologie per la comunicazione, l’innovazione e la didattica a distanza.
  • Centro per lo sviluppo delle Abilità Cognitive, convenzionato con l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Per informazioni e iscrizioni
segreteria@robocupjr.it 328 8877204 (lun-ven – ore ufficio)
web: http://www.robocupjr.it/3/?page_id=2803

Condividi!
Share On Twitter

You may also like...

Lascia un commento

Show Buttons
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Hide Buttons